focaccia di patate … tanto caruccia!!!

Domani impasto!! E’ così che dico ogni volta  dopo aver seguito, cuffie alle orecchie,  le video ricette di Vittorio di W la focaccia.com! Vittorio ha  un modo di raccontare, di manipolare la pasta, la farina, che uno pensa: ma perché nella vita non ho fatto il fornaio? Il suo amore e la sua passione trasuda dal video, dalle sue parole, dalle sue esclamazioni e alla fine del video penso sempre: si, ci riuscirò! 
E dopo i croissant sfogliati è la volta della focaccia di patate che ho preparato appositamente per il give away di Claudia che, per il secondo compleanno del suo blog, ha voglia di ricette tanto carucce, possibilmente  lievitate..Bene Claudia, spero ti piaccia questa focaccia tanto caruccia, giuro che è super croccantissima fuori e morbida dentro. Si può usare il lievito madre o il lievito secco, io stavolta ho usato il disidratato ed i risultati ci sono tutti!!! Che successone ha avuto!! Ve la presento:
Gli ingredienti per due focacce: 200 g di patate buone (io ho usato le viterbesi, le migliori nel Lazio, naturalmente a mio parere), 600 g acqua, 600 g farina 00, 7 g sale, 4 g zucchero, 25 g lievito di birra (o 8 g di lievito disidratato), olio di oliva extra vergine Dante Condisano. Le dosi sono proprio quelle di W la focaccia.
Ho bollito le patate per circa 15 minuti, cercando di non sprecare acqua durante la cottura per non alterare le proporzioni della ricetta, quindi ho usato un coperchio. Ho frullato fino a formare un purè molto liquido, se non lo fosse si può aggiungere un po’ d’acqua. Ho lasciato raffreddare fino ad una temperatura di 30° (ci vuole circa un’ora). Poi nel purè ho sciolto il lievito con lo zucchero, metà della farina e ho mescolato fino al totale assorbimento della farina.A questo punto ho aggiunto il sale l’ho incorporato bene e poi ho aggiunto la farina rimanente, ho mescolato bene per il nuovo assorbimento. Ci vogliono buone braccia , ma è necessario. L’impasto rimarrà comunque molto molle. A questo punto ho preso un contenitore più grande, l’ho spennellato di olio per benino, e ci ho versato il mio impasto.
Ho coperto bene e ho messo a lievitare nel forno chiuso con la luce accesa (25° ca.) per due ore e mezzo. Di più non ho potuto perchè…aiuto…il mostro!!!
Visto che bello??? Nulla mi ha mai lievitato così tanto! che soddisfazione!
Adesso è il momento di infornare. Ho preso due teglie rettangolari, le ho imburrrate (ma anche oliate va bene) e ho versato l’impasto. Aiutandomi con le dita unte di olio l’ho pian pianino distribuito in modo uniforme su tutta la superficie della teglia. L’ho cosparso ancora di olio e con la punta delle dita (e questo è tanto divertente) ho impresso i famosi buchi della focaccia. Poi ancora a lievitare per un’ora circa. Ecco il risultato:

 Visto che belle bollicine di lievitazione???

Ho infornato in forno già caldo a 200° e ho cotto per circa 25-30 minuti!!

Vi assicuro la bontà!!! Vi prego di guardare il video della focaccia di Vittorio ed anche gli altri, sono fantastici! qui il video per farla con il lievito naturale!

Claudia è o non è una ricetta tanto caruccia???

Con questa ricetta partecipo al giveaway di

http://lacuisinedetantocaruccia.blogspot.it

61 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.