insalata di carciofi al pesto nero

Generalmente quando leggo un numero de La Cucina Italiana mi viene una gran fame, pardon …appetito: è più raffinato e si addice di più ad una rivista come questa, dove il cibo  non si limita a stare nel piatto ma trasmette sensazioni, emozioni e…appetito appunto. Viene voglia di provare subito tutto e dopo aver sfogliato quello cartaceo, mi metto a sfogliare anche quello virtuale. Lì trovo di tutto, ricette ed idee che salvo in continuazione nella “MyCucina” come alcune ricette con i carciofi,  protagonisti di questa stagione.
E allora dopo aver acquistato degli splendidi romaneschi, ecco che le ricette salvate capitano a proposito, ma non avendo tutti gli ingredienti a disposizione allora ne ho mescolate un paio con dei risultati veramente appetitosi.
Gli ingredienti: 1 bel carciofo romanesco, 1 limone, sale, scaglie di parmigiano, una manciata di olive nere, una manciata di capperi, scorza di limone, un angolino di aglio, olio extra vergine di Oliva Dante.
Dopo aver mondato e messo a bagno il carciofo in acqua e limone, l’ho diviso a metà. ho eliminato la barba interna e poi l’ho tagliato a fettine sottilissime. Le ho messe in una ciotola con poco sale, un filo d’olio extra vergine, il succo di mezzo limone e le scaglie di parmigiano. In un mixer ho unito le olive snocciolate, i capperi dissalati, l’angolino di aglio, la scorzetta del limone ed un filo di olio. Ho frullato ottenendo un pesto nero niente male, anzi proprio gustoso, da tenere presente anche per una bella bruschetta o per una pasta fredda. Poi l’ho aggiunto ai carciofi, che nel frattempo si erano ben bene insaporiti, mescolando molto bene.
Un consiglio? attenzione al sale, ce ne vuole veramente poco!

Ah, vi presento sua maestà il carciofo romanesco:

Con questa ricetta partecipo al contest Cuore d’inverno organizzato da Il Mangiarbene di Viander
http://ilmangiarbene.it/contest-cuore-dinverno/

22 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.