semifreddo al torroncino con ganache montata di Maurizio Santin

Quando ho visto il contest di Valentina ho pensato: nooo!!! ed io che c’entro con il Maestro? Che cosa potrei mai riprodurre tra le creazioni del grande Maitre à sucrer?? praticamente niente. Però il tarlo rimaneva, potrei provare, magari con una cosa piccola, una cosa semplice. Magari mi viene bene! E così niente di meglio della festa della Mamma per cimentarmi con un lavoretto che sinceramente mi ha dato soddisfazione, sia a prepararlo sia ad offrirlo! Per non parlare poi della soddisfazione nel mangiarlo! Grandissimo Maestro Santin  tra le tue grandiose idee io ho scelto quella più alla mia portata: la ganache montata di cioccolato fondente e, oltretutto,  ho avuto l’ardire di congelarla! Ragazzi che bontà!!!
E auguri Mamma!!
Gli ingredienti per la ganache (da preparare come indica il Maestro imperativamente un giorno prima): 200 g. di panna fresca. 25 g. di glucosio, 180 g. di cioccolato fondente al 70%, 450 g. di panna fresca e fredda.
Mettere a bollire i 200 g. di panna liquida con il glucosio. A parte fondere il cioccolato fondente. Versare a poco a poco la panna calda sul cioccolato e mescolare con una frusta fino a che non si ottiene una crema liscia e morbida. Coprire con uno strato di pellicola, mettere in frigorifero e dimenticarsela  fino al giorno dopo.
Per il semifreddo (la ricetta è de La Cucina Italiana, da tempo salvata nel Ricettarium  e da tempo in attesa di essere preparata): 200 g. di panna fresca, 180 g. di torrone bianco (i torroncini di Natale), g. 75 di zucchero, 3 tuorli.

Ho passato il torrone nel mixer fino a farlo diventare una polvere fine. Per il semifreddo ho preparato uno sciroppo con lo zucchero e 75 ml di acqua. Ho fatto bollire per un minuto. Ho montato i tuorli in una terrina su un bagnomaria tiepido e, a poco a poco, ho unito lo sciroppo caldo e ho montato fino a che non ho ottenuto un composto gonfio e un po’ colloso. Ho tolto la terrina dal vapore e ho continuato a mescolare con una frusta fino a farla freddare. Ho unito il torroncino, ho mescolato, poi la panna montata a neve ferma. Ho incorporato tutto e ho versato in uno stampo da plumcake foderato di pellicola. Ho riempito lo stampo fino a metà perché l’altra metà avrebbe dovuto accogliere la ganache il giorno dopo.
Ho coperto di alluminio e ho messo nel congelatore.

Il giorno dopo: ho preso la mia ganache e con una frusta elettrica a bassa velocità l’ho montata delicatamente. Poi ho ripreso lo stampo del semifreddo e ho versato la ganache livellandola. Ho coperto e ho trasferito di nuovo nel congelatore per 4 ore circa.
A questo punto mi sono dedicata alle decorazioni di caramello: in un pentolino ho versato lo zucchero (ad occhio, forse 50 g.), 2 cucchiai d’acqua e qualche goccia di limone e ho lasciato caramellare fino ad ottenere il  colore biondo del caramello. Nel frattempo ho oliato un foglio di carta forno e con una forchetta ho preso il caramello cominciando a fare dei disegni sulla carta. Così! come venivano, venivano! Per la forma a cuoricino ho usato delle formine che ho riempito di caramello. Ho lasciato raffreddare e voilà il gioco è fatto.

Ed eccola la sublime ganache montata al cioccolato fondente!!

Questo dolce partecipa al contest 

Dolcemente

carta forno, carta di alluminio e pellicola Ottimo

27 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.