risottino cacio, pepe e liquirizia

Quando le persone sanno che ami cucinare, che ti piace provare questo o quello, che azzardi, accosti, mescoli e frulli, allora a volte ti pensano. Quando vedono qualcosa che potrebbe stare tanto bene nella tua cucina, allora magari pensano che potrebbe farti venire un’idea oppure no, oppure due. Come questo sale alla liquirizia, visto, comprato e regalato alla sottoscritta dalla sorella assaggiatrice, forse con la segreta speranza di trovarlo,  prima o poi, in qualche ricettina da assaggio.
Sulla confezione c’è scritto che il sale alla liquirizia si usa con i crostacei, con le carni, con i formaggi e con il riso..come questo:

Gli ingredienti per due persone: 180 g. di riso arborio Curtiriso, 1 cipollotto, olio extra vergine di oliva Dante, sale, pecorino grattugiato, pepe, sale alla liquirizia.

In una pentola ho leggermente soffritto il cipollotto tritato nell’olio, poi ho unito il riso e ho lasciato tostare per 3 minuti, mescolando. A questo punto….visto che non c’è il brodo negli ingredienti?? Seguo il consiglio di Simone Rugiati, quando voglio che un particolare ingrediente esalti il sapore del mio risotto, allora niente brodo, neanche vegetale, ma solo acqua bollente salata. Dunque, aggiungo acqua bollente e lascio cuocere il riso aggiungendone altra fino a cottura ultimata. 
Spengo il fuoco, aggiusto di sale, unisco il pecorino grattugiato, il pepe e manteco. Impiatto e spolvero con il sale alla liquirizia.
Risultato egregio! Cacio e pepe forever…e la liquirizia ci sta proprio bene!!! 

54 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.