baccalà che non sei altro!

Non è un insulto, non si può mica iniziare l’anno nuovo insultando qualcuno!! Pace, amore e serenità altro che!! Nella speranza che i buoni propositi miei e altrui possano trovare compimento, un baccalà ogni tanto ci sta bene! questo viene direttamente da Sale e Pepe di dicembre e come tutto quello che viene da là è affascinante sia  guardarlo sia gustarlo, perché quando uno di quei piatti ti si materializza davanti non puoi far altro che essere felice. Naturalmente ho cambiato alcune cosette e sostituito qualche ingrediente. Poi certo bisogna mettere in conto le osservazioni degli assaggiatori, perchè mica sempre tutto va liscio. E così il mio assaggiatore grande che a forza di vedere Masterchef si è “bastianicchizzato” ha osservato che la consistenza della mela avrebbe dovuto essere diversa perché nel piatto non c’era una sufficiente croccantezza. Quindi il suo consiglio è grigliare le mele a parte oppure utilizzarle proprio a fine cottura. Tralasciamo il fatto che se lo è spazzolato tutto e ha fatto pure il bis!

Gli ingredienti: baccalà già bagnato, 1 bicchiere di farina, 1 mela rossa, una manciatina di uvetta, qualche prugna secca, pinoli, 1 cipolla, 2 cucchiai di zucchero, 2 bicchieri di vino, 1 bicchiere di aceto bianco, la scorza di un limone, farina, sale, olio extra vergine di oliva Dante.
Ho lavato e spinato il baccalà, l’ho tagliato a pezzi e infarinato poi  ho dorato i filetti in una padella con un poco d’olio. Ho assorbito l’eventuale olio in eccesso e li ho messi da parte. Ho stufato la cipolla affettata sottilissima nell’olio, poi ho aggiunto 2 cucchiai di zucchero, l’ho fatta caramellare un po’ e infine ho unito il vino e l’aceto. Ho lasciato ridurre parecchio e ho aggiunto le prugne secche tagliate a pezzetti, l’uvetta già rinvenuta in acqua calda, la mela a fettine e un pizzico di sale. Ho mescolato poi ho aggiunto anche i filetti di baccalà, la scorza di limone e ho lasciato insaporire,  un po’ di acqua calda e alla fine i pinoli tostati. 

Come tutte le ricette di Sale e Pepe è stato un piatto riuscitissimo, a me il baccalà in agrodolce piace tanto e questa versione è decisamente da provare! 
Buon anno a tutti, che sia buono ed allegro ed anche un po’ gourmand!!

26 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.