spaghetti di zucchine con ragù di porcini

Li avevo visti da Consuelo, qui, fatti con la finta carbonara, poi dalla Mucca Sbronza qui, preparati con il ragù. Da subito mi hanno incuriosito, da subito mi sono piaciuti, da Consuelo larghi come fettuccine e di là sottili come spaghetti. Poi ne ho visti altri, sul web impazzano ma questi due mi sono rimasti in mente e mi sono detta: devo provarli. E così eccoli, sottili come spaghetti e croccanti al punto giusto. Le zucchine a casa mia sono dolorose come un pugno nello stomaco e così li ho storditi dicendo: sono spaghetti è vero ma assaggiateli e poi avrete comunque il vostro piatto di pasta. Consolati da questa promessa ma anche molto incuriositi, hanno assaggiato e riassaggiato e riassaggiato…successone! Ma non ce n’è ancora? Sono piaciuti, tanto ed io sono proprio soddisfatta ringrazio le mie ispiratrici e vi invito a provarli, se ancora no lo aveste fatto!
Il ragù di porcini ci sta molto  bene ma la prossima volta utilizzerò un condimento più sprintoso come mi hanno suggerito gli assaggiatori.

 

Gli ingredienti per un piatto di prova: 2 zucchine romanesche (sono senza semi all’interno e belle sode), 200 g. di funghi porcini surgelati, carota, sedano, cipolla, aglio, prezzemolo, 3 cucchiai di olio extra vergine di oliva Dante, 4 pomodorini, sale.

 

 

Dopo aver lavato per bene le zucchine, con l’apposito attrezzino (io un riga formaggio) ho creato gli spaghetti. Nel frattempo ho preparato un battuto di carota sedano, cipolla, un angolino di aglio e l’ho lasciato insaporire in due cucchiai di olio, ho aggiunto i porcini tagliati a pezzettini, li ho fatti cuocere, ho salato, ho unito i 4 pomodorini tagliati in 4 parti e il prezzemolo fino a cottura completa, aggiungendo poca acqua in cottura.
In un padellino ho dorato l’aglio nel cucchiaio di olio rimasto, ci ho mantecato gli spaghetti di zucchine, poco per lasciarli croccanti e per evitare che si ammassassero tutti e ho salato.
Li ho conditi con il ragù di porcini e ho lasciato che i miei assaggiatori si leccassero i baffi.

 

29 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.